Lo strumento permette di valutare la durezza di un materiale mediante la creazione di un graffio sulla superficie del campione in esame, ottenuto per mezzo una punta standard.

Apparecchi Scratch, il cui principio è illustrato in figura; possono essere usati altri strumenti che danno prestazioni simili. Questo apparecchio è costituito essenzialmente da un supporto del pannello di prova, scorrevole orizzontalmente e azionato da un motore a velocità costante ad una velocità tra 30 mm/s a 40 mm/s sotto la punta di un ago per graffi, che è perpendicolare al pannello di prova. L'ago è fissato su una morsa, sopra il quale è possibile inserire diversi quantitativi di carichi fino ad una massa di 2 kg. Il carico massimo per cui l'apparecchiatura è progettata deve essere marcato sull'apparecchio di prova. Lo strumento permette di valutare la durezza di un materiale creando un graffio sul campione, ottenuto con una punta. Il materiale della punta (tungsteno) è guidato sulla superficie, e su di esso agisce un carico costante. Il carico che può essere applicato varia da 50g a 2000g. A un certo carico critico si hanno i primi segni superficiali, ad un altro comincia a rompersi e ad un terzo graffia completamente. I carichi critici vengono rilevati mediante un sensore acustico e luminoso. Lo strumento è dotato di un voltmetro. La rottura del rivestimento è indicato dal movimento a scatto dell'ago sul voltmetro. Conforme alla norma ISO 1518.

L'apparecchio è regolato in modo che l'ago venga uniformemente a contatto con il film, cioè prima della sosta; raggiunge il fondo della rampa inclinata, per formare un graffio dritto non inferiore a 60 mm di lunghezza. Prima di eseguire il graffio, la punta scivola lungo una rampa con un angolo tra 10° e 15° rispetto all'orizzontale. Questa incilnazione si è rivelata soddisfacente per la buona riuscita della prova. Il supporto del pannello può essere progettato per consentire un movimento laterale del provino, in modo che più di un test può essere effettuato sullo stesso campione anche se in punti differenti dello stesso.

Dispositivo indicatore: basato sul contatto elettrico tra ago e substrato metallico. Indica quando la pellicola di vernice viene penetrata.

Ago: avendo una punta emisferica dura del diametro di 1 mm e la parte esposta deve essere esente da qualsiasi contaminante.

 

Strumento in grado di valutare la durezza di un materiale mediante la creazione di un graffio sulla superficie del campione in esame, ottenuto per mezzo di una punta standard.Strumento in grado di valutare la durezza di un materiale mediante la creazione di un graffio sulla superficie del campione in esame, ottenuto per mezzo di una punta standard.