Il CM 2300D è uno spettrofotometro portatile con geometria a sfera e allineamento orizzontale, ideale per misurare il colore di campioni con superficie piana o di grandi dimensioni. È in grado di fornire la misura simultanea in (SIC) e (SCE). Lo strumento è progettato in modo leggero per essere utilizzato con una sola mano, il dispositivo di centraggio ottico permette di osservare il punto di misura e posizionarlo in modo perfetto sul campione. Sul display informativo compare la visualizzazione grafica e numerica. Lo strumento è dotato di un sistema di illuminazione d: 8 ° (illuminazione diffusa / 8 ° angolo di visione), in grado di eseguire misure simultanee SCI (di: 8 ° componente speculare inclusa) / SCE (de: 8 ° componente speculare esclusa). Il diametro della sfera è 53 mm, lunghezza d'onda da 360 nm a 740 nm, passo d'onda 10 nm, sorgente luminosa costituita da lampade allo xeno a impulsi 2, superficie di illuminazione e da 8 mm e 11 mm. Prima di effettuare le misurazioni è necessario calibrare lo spettrofotometro utilizzando la casella di calibrazione dello zero (nero / bianco).

La spettrofotometria eseguita su una superficie colorata è il metodo sperimentale per misurare la frazione della intensità della radiazione visibile che la superficie riflette per diffusione a diverse lunghezze d'onda. La modifica della distribuzione spettrale della radiazione riflessa rispetto alla radiazione incidente del bianco, come è noto, dipende dal colore della superficie stessa. Una misurazione spettrofotometrica è normalmente rappresentata dalla curva che descrive l'andamento del coefficiente di riflessione in funzione della lunghezza d'onda della radiazione incidente.

I campioni analizzati sono materiali da costruzione, in particolare intonaci, vernici, autolivellanti preparati in laboratorio. Solitamente l'analisi viene eseguita su campioni quando questi raggiungono un livello sufficiente di asciugatura. La lettura dei colori è effettuata anche su qualsiasi tipo di materiale in modo da consentire all'operatore di riprodurre il colore e applicarlo ad un qualsiasi materiale da costruzione.

Procedura

Il processo che porta alla misurazione comporta diversi passaggi. Prima di tutto, una volta che si accende il dispositivo, vi è una fase di impostazione delle condizioni di misura in cui è possibile impostare vari parametri quali: la modalità componente speculare, UV, illuminant1, illuminant2, oberver, spazio colore, standard deviation for manual averaging, e il tempo di ritardo. Impostati i vari parametri si passa alla fase di calibrazione. Quando si utilizza questo strumento per la prima volta o quando vengono modificate le condizioni di misurazione, deve essere eseguita taratura e calibrazione dello zero e del bianco. Per eseguire la misura bisogna passare da una schermata in cui viene mostrata la parola "breack" alla schermata di misura, quindi posizionate la porta di misurazione sul campione, infine premete il tasto meas. Alla fine, il risultato della misurazione sarà indicato sul display LCD.

 

Strumento ideale per misurare il colore di campioni con superficie piana o di grandi dimensioni.Strumento ideale per misurare il colore di campioni con superficie piana o di grandi dimensioni.