Il misuratore di variazioni lineari è un apparecchio di precisione utilizzato per valutare le variazioni di lunghezza di provini prismatici di malta o di pasta di cemento.
Lo strumento viene utilizzato per misurare il ritiro da essiccamento o l'espansione di materiali cementizi una volta induriti.
E' dotato di un comparatore che consente di misurare la variazione di lunghezza con una precisione di 0,001 mm e da una barra calibratrice con ridotto coefficiente di espansione termica, lunga 160 mm.
La misura viene effettuata su provini prismatici di lunghezza 160 mm, grazie a due perni fissati all'interno del provino durante la fase di preparazione. Ciascun provino, viene collocato all'interno dello strumento e grazie al comparatore è possibile leggere la differenza di lunghezza del provino rispetto alla barra calibratrice.
La misura del valore di ritiro o espansione viene calcolato in relazione al valore iniziale L0, rilevato dopo 24 ore dalla preparazione del campione. La deformazione dovuta al movimento viene espressa come variazione di lunghezza ΔL rispetto alla lunghezza di riscontro Lg, in mm/m.

 

 

Comparatore di lunghezza che misura il cambiamento di lunghezza di provini prismatici di pasta di cemento e di malte.Comparatore di lunghezza che misura il cambiamento di lunghezza di provini prismatici di pasta di cemento e di malte.