Per indicatore di pH si intende tecnicamente un composto o manufatto capace di subire, in funzione dell'ambiente chimico in cui è esposto un’alterazione cromatica, ovvero un’alterazione capace di essere apprezzata in maniera univoca e confrontabile rispetto ad una scala di valori. Gli indicatori vengono impiegati in soluzione nella conduzione di titolazioni o supportati su strisce di carta per rapide visualizzazioni.
L'alterazione cromatica viene detta viraggio, mentre la variazione di pH, ovvero di potenziale elettrico, o di concentrazione ionica in cui l'indicatore agisce viene indicato come “campo di viraggio”. Comunemente si utilizzano, per valutare il pH delle soluzioni, le cartine di “tornasole” e gli “indicatori universali”.
Il tornasole è una sostanza ricavata da alcuni licheni. Essa ha la proprietà di colorarsi in rosso con le sostanze acide e in blu con quelle basiche. Sulla confezione della cartina di tornasole c’è una scala colorata che indica il colore assunto dalla cartina in funzione del pH
I valori del pH variano da 1 a 14, corrispondenti a diverse tinte cromatiche.
I valori compresi tra 0 a 7 indicano un pH acido, quelli corrispondenti a 7 indicano un pH neutro mentre i valori compresi tra 7 e 14 indicano un pH basico.

 

Nome convenzionale

Colore della forma acida

Colore della forma basica

Intervallo di viraggio

Violetto di metile

giallo

blu

0,1 – 1,5


Viola basico 3

giallo

verde

0,0 – 0,8

verde

blu

0,8 – 1,8

blu

blu-viola

1,8 – 2,6

Giallo di metile

rosso

giallo

2,9 – 4,0

metilarancio

rosso

giallo

3,1 – 4,4

Blu di bromofenolo

giallo

blu

3,0 – 4,6

Verde di bromocresolo

giallo

blu

3,8 – 5,4

Rosso metile

rosso

giallo

4,2 – 6,2

Blu di bromotimolo

giallo

blu

6,0 – 7,6

Rosso fenolo

giallo

rosso

6,4 – 8,0

Rosso cresolo

giallo

rosso

7,2 – 8,8

1 - naftolftaleina

rosa

verde

7,3 – 8,7

Blu di timolo

giallo

blu

8,0 – 9,6

fenolftaleina

incolore

Rosso cremisi

8,0 – 9,9

timolftaleina

incolore

blu

9,3 – 10,5

Violetto di bromocresolo

giallo

violetto

5,2 – 6,8

trinitrotoluene

incolore

arancio

11,5 – 13,0

 

Composto o manufatto capace di subire, in funzione dell'ambiente chimico in cui è esposto un'alterazione cromatica.