L'analisi granulometrica permette di individuare l'assortimento granulometrico delle particelle che compongono un dato materiale. La determinazione della granulometria ovvero dell'assortimento granulometrico, avviene attraverso la setacciatura di un campione noto di materiale. La setacciatura viene eseguita manualmente ovvero in maniera automatizzata attraverso un setacciature elettromagnetico. Il campione oggetto della prova attraversa una serie di setacci (vagli). I vagli sono costituiti da una maglia quadrata e vengono disposti con maglia decrescente verso il basso. L'assortimento granulometrico viene determinato correlando la percentuale di trattenuto rispetto al passante riferito all'intero campione analizzato. I setacci devono essere conformi alla norma Uni EN 933-2, ISO 3310.
L'assortimento granulometrico risulta essere determinante per la lavorabilità del materiale e per una corretta posa in opera, nonché per alcune proprietà meccaniche.

Campionatura

La campionatura deve avvenire secondo gli standard uni 1015-2. Il prelievo del campione deve avvenire a seguito di quartatura. La massa da considerare per una corretta analisi granulometrica è cosi determinata:
0,3 kg for Dmax =< 4 mm;
0,6 kg for Dmax > 4 mm
Successivamente il campione bagnato va posto in forni ventilati alla temperature di circa 105°C. Il campione si ritiene asciutto quando tra due pesate successive la differenza è inferiore al grammo.

Strumentazione necessaria per l’esecuzione della prova:

  • bilancia con capacità pari ad almeno 1Kg;
  • setacci conformi agli standard ISO 3310-1;
  • staccio per particelle fini e relativo coperchio;
  • vassoio di metallo di dimensioni almeno 200 mm per 50 mm di altezza;
  • forno ventilato a temperature controllata mantenuto a temperatura tra (105 +/- 5) °C e (60 +/-5) °C;
  • scuotitore automatico per stacci.

 

Tipologia materiale Norma di riferimento Metodo di prova
intonaci di finitura EN 998-1
  •  
intonaci a base gesso EN 13279-1 EN 13279-2
rasanti EN 998-1
  •  
massetti EN 13813
  •  
autolivellanti EN 13813
  •  
ripristino EN 1504-3 EN 12192-1
adesivi EN 12004
  •  
fuganti EN 13888
  •  
impermeabilizzanti EN 14891
  •  
malte protezione superficiale EN 1504-2 EN 12192-1

 

Strumenti utilizzati per effettuare la prova: Setacciatore elettromagnetico, setacci, lavaggi ad ultrasuoni.

 

L'analisi granulometrica permette di individuare l'assortimento granulometrico delle particelle che compongono un dato materiale.L'analisi granulometrica permette di individuare l'assortimento granulometrico delle particelle che compongono un dato materiale.L'analisi granulometrica permette di individuare l'assortimento granulometrico delle particelle che compongono un dato materiale.

L'analisi granulometrica permette di individuare l'assortimento granulometrico delle particelle che compongono un dato materiale.L'analisi granulometrica permette di individuare l'assortimento granulometrico delle particelle che compongono un dato materiale.