La prova consiste nel determinare gli effetti di un’impregnazione idrofobica mediante il confronto della velocità di assunzione di acqua di cubi di prova trattati e non trattati provenienti dallo stesso lotto di calcestruzzo e mediante la determinazione di un coefficiente noto come rapporto di assorbimento. La prova viene condotta preparando nove cubi di calcestruzzo di prova di lato 100 mm, confezionati da un singolo lotto di calcestruzzo tipo C (0.45) come indicato nella EN 1766 e maturati per 28 giorni. Dopo la maturazione i cubi vengono prima puliti con acqua corrente utilizzando una spazzola morbida, e poi asciugati in superficie con carta assorbente e quindi pesati. Dei nove cubi preparati, sei vengono opportunamente supportati in modo da consentire all’aria di circolare attorno a ciascuna delle 6 facce e vengono condizionati alla temperatura di 21±2 °C e umidità relativa di 60±10% per 7 giorni e ripesati. I restanti tre cubi vengono essiccati in stufa a 105±5°C per 7 giorni. I sei cubi di prova devono essere pesati quotidianamente durante il condizionamento dal quarto giorno fino a quando la massa ottenuta è equivalente a un contenuto di umidità di (5±0.5)%.  Il contenuto stimato di umidità dei sei provini dopo il condizionamento deve essere calcolato a partire dal valore del contenuto di umidità dei tre cubi di prova a superficie asciutta essiccati in forno mediante delle formule indicate nella norma di riferimento.
Dei sei cubi su cui si effettua la prova, tre vengono trattati immergendo ciascuna faccia nell’impregnante da testare.
La prova vera e propria viene iniziata 14 giorni dopo il trattamento, versando in un becher una quantità sufficiente di acqua, necessaria per fare in modo che ciascuno dei cubi di prova supportati dal distanziatore sia completamente coperto con un battente di (25±5)mm. I tre cubi di prova trattati e i tre non trattati vengono pesati uno per uno e immersi in acqua. Tutti i cubi di prova vengono rimossi dall’acqua rispettivamente dopo 24h e dopo 1h, asciugati in superficie con un tessuto assorbente e ripesati. Successivamente si valuta prima la velocità di incremento di massa di ciascun cubo di prova trattato e non trattato, e dopo viene calcolato il rapporto di assorbimento.

 

 

Tipologia materialeNorma di riferimentoMetodo di prova
malte protezione superficiale EN 1504-2 EN 13580

 

 

La prova consiste nel determinare gli effetti di un’impregnazione idrofobica mediante il confronto della velocità di assunzione di acqua di cubi di prova trattati e non trattati.   La prova consiste nel determinare gli effetti di un’impregnazione idrofobica mediante il confronto della velocità di assunzione di acqua di cubi di prova trattati e non trattati.  La prova consiste nel determinare gli effetti di un’impregnazione idrofobica mediante il confronto della velocità di assunzione di acqua di cubi di prova trattati e non trattati.

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Rating 0.00 (0 Votes)