Confezionare i provini immediatamente dopo la preparazione della malta, con lo stampo saldamente fissato al tavolo a scosse. Introdurre, il primo dei due strati di malta in ciascuno dei compartimenti, direttamente dalla ciotola di miscelazione. Stendere uno strato uniforme e compattare con 60 scosse. Introdurre il secondo strato di boiacca a livello e compatto con altri 60 scossoni. Sollevare delicatamente lo stampo dal tavolo sobbalzi, colpire e lisciare lo stampo. Coprire lo stampo con un foglio lastra di vetro ( EN 196-1). Collocare lo stampo, opportunamente individuati, su una base orizzontale in condizioni standard, (23 ± 2) ° C e (50 ± 5)% R.H. Dopo 24 ore rimuovere i provini dallo stampo e stagionarli in condizioni standard per 27 giorni, lasciando uno spazio libero di almeno 25 mm su tutti i lati.
Preparare tre campioni per ogni malta. Condizionare le unità di prova per 6 giorni in condizioni standard e poi immergere in acqua per 21 giorni.

Effettuare 25 cicli di gelo-disgelo, secondo la seguente procedura. Per ogni ciclo di gelo-disgelo:
⎯ rimuovere le unità di prova in acqua e per abbassare la temperatura (- 15 ± 3) ° C entro 2 ore ± 20 min;
⎯ mantenere le unità di prova (a - 15 ± 3) ° C per 2 h ± 20 min;
⎯ immergere le unità di prova in acqua a (20 ± 3) ° C ed aumentare la temperatura dell'acqua di (15 ± 3) ° C per almeno 2 h ± 20 min. Ripetere il ciclo 25 volte.

Condizionare le unità di prova per 3 giorni in condizioni standard dopo l'ultimo ciclo e prima di testare esaminarli e registrare una breve descrizione di aspetto superficiale del provino. Determinare la resistenza alla flessione in conformemente al punto 7.3 e la resistenza alla compressione in conformità 7.4. ovvero come descritto dalla EN 196-1:2005. Eseguire il test su metà del prisma spezzato. Verificare ogni mezzo prisma caricando le sue facce laterali usando l'apparecchio descritto in 4.8 e 4.9 (UNI 196-1). Posizionare la porzione del provino all’interno dei piani della macchina entro ± 0,5 mm, e longitudinalmente tale che la superficie frontale del prisma sovrasta le piastre o lastre ausiliari di circa 10 mm. Aumentare il carico uniformemente in ragione di (2 400 ± 200) N/s sull'intera applicazione del carico fino frattura. Calcolare la resistenza a compressione Rc in Mpa.

 

 

 

 

La prova consiste nel valutare, in condizioni sfavorevoli, la resistenza a compressione dei materiali dopo l'effetto di cicli termiciLa prova consiste nel valutare, in condizioni sfavorevoli, la resistenza a compressione dei materiali dopo l'effetto di cicli termici